venerdì 4 aprile 2014

Lastr(ico)

Daniela Melis, 4 Aprile 2014 - La mattina ti svegli con le paranoie. Sarà l'aver sognato carne cruda. Mamma mi ha sempre messo in guardia: "è di malaugurio". Cugurra, la definirebbe qualche conterraneo ben pensante (Nel senso, io faccio presunti incubi nefasti, ma a portare noie è chi li interpreta). E infatti dimentichi l'impegnativa a casa. Torni indietro a prenderla. La Desulo-Fonni ti da emozioni. All'ufficio ticket ti accolgono con lo scazzo. Il tecnico di radiologia e il medico annesso avranno ormai fame. Sarò un buon pasto: rachitica, ma condita con pneumococchi.

Mi sento sorprendentemente fiera di me. Ho scoperto che da parte femminile, oltre che l'ansia, ho ereditato la capacità di auto infliggermi la sfiga.
Anche oggi abbiamo sostenuto lo Stato sprecando benzina.
Il sistema sanitario migliore d'Europa si è ciucciato altri 20€ (i secondi in una settimana; i terzi in un mese).

Rimpiango i tempi dell'antibiotico.