martedì 21 giugno 2016

C'era una volta Mtv (e la nostra adolescenza)




Quando avevo dodici anni c'erano poche certezze nella mia vita: che le mamme avevano quasi smesso di farsi la permanente, che il Nesquik era buono anche a cucchiaiate senza bisogno del latte e che il canale 8 della tele voleva dire solo una cosa, Mtv. Cioè un susseguirsi di musica, musica, musica sotto quel logo che cambiava spesso colori e disegni ma che era sempre fighissimo.